VINI DEL PIEMONTE (PARTE 2)

Vino Rubino di Cantavenna DOC

Il vino Rubino di Cantavenna: vino rosso proveniente dalla regione Piemonte

Non si pu non menzionare il vino Rubino di Cantavenna, vino rosso di grande importanza e storicità, quando si tratta di vini prestigiosi realizzati all'interno della regione Piemonte.

E'attraverso l'utilzzo di uve Barbera, Grignolino, Freisa che viene realizzato il Rubino di Cantavenna, vitigni coltivati nelle zone di Gabiano, Moncestino, Villamiroglio, Camino, Alessandria da cui deriva un un vino unico e inconfondibile.

Sensazioni del vino Rubino di Cantavenna

La degustazione di un vino DOC si concretizza l'esame dei 5 sensi; è infatti attraverso che vengono alla luce tutte le qualità naturali di un vino pregiato.

Il vino Rubino di Cantavenna appare alla vista avente colore rosso rubino chiaro con riflessi granata il quale delizia lo sguardo e deriva dalla qualità dei vitigni che lo compongono. Al palato quello che si evidenzia risulta essere un sapore pieno, asciutto e armonico, allo stesso modo all'olfatto il vino Rubino di Cantavenna appare vinoso e persistente.

La gradazione del Rubino di Cantavenna risulta approssimativamente 11, 5 gradi mentre il corretto tempo di maturazione passato il quale è consigliabile consumare il vino è di circa 24-36 mesi.! Il giusto periodo di maturazione dopo il quale è preferibile consumare il vino è di approssimativamente 24-36 mesi mentre la gradazione del Rubino di Cantavenna è approssimativamente 11, 5 gradi.

Come abbinare a tavola il Vino Rubino di Cantavenna

Risulta consigliabile mettere in tavola il vino Rubino di Cantavenna ad una temperatura di servizio di più o meno 16-18 gradi assieme a minestre e formaggi a media stagionatura poichè Frequentemente il segreto di una pietanza riuscita perfettamente risulta essere semplicemente la capacità di poterla portare in tavola assieme al vino pregiato più adatto.

Vino Ruchè di Castagnole Monferrato DOC

Il vino Ruchè di Castagnole Monferrato: vino rosso prestigioso dalla regione Piemonte

Nel momento in cui si tratta di vini importanti realizzati nel territorio della regione Piemonte si è costretti a nominare il vino Ruchè di Castagnole Monferrato, vino rosso di ottima fattura e tradizione.

Il Ruchè di Castagnole Monferrato prende vita attraverso la vendemmia di viti presenti nelle zone di Castagnole Monferrato, Grana, Montemagno, Portacomaro, Refrancore, Scurzolengo, Viarigi, Asti che si trasformano in un vino caratteristico e inimitabile: le uve Ruchè con aggiunte di Barbera e Brachetto.

Caratteristiche organolettiche del vino Ruchè di Castagnole Monferrato

L'atto di degustare un buon vino si concretizza l'esame dei 5 sensi; è quindi con vista, olfatto e il gusto che vengono alla luce tutte le caratteristiche naturali di un vino di qualit.

Il vino Ruchè di Castagnole Monferrato si presenta alla vista con un colore rosso rubino chiaro con venature violacee spesso tendenti all'aranciato il quale appaga lo sguardo e deriva dalla selezione degli uvaggi utilizzati. In bocca quello che si evidenzia risulta essere un sapore corposo, con una leggera componente aromatica, lievemente tannico, contemporaneamente all'olfatto il vino Ruchè di Castagnole Monferrato si rivela leggermente aromatico e fruttato.

Con che cosa si abbina il vino Ruchè di Castagnole Monferrato

Spesso il segreto di una pietanza perfettamente risulta essere semplicemente la capacit di saperla servire assieme al vino DOC più indicato e quindi è consigliabile mettere in tavola il vino Ruchè di Castagnole Monferrato ad una temperatura di servizio di circa 15-18 gradi assieme a primi piatti saporiti e brasati.

Vino Sizzano DOC

Vino rosso di qualità dalla regione Piemonte: vino Sizzano

Nella presente pagina del sito web andiamo ad esporre le proprietà principali che contraddistingono il vino Sizzano per coloro che sono amanti di vino rosso DOC proveniente dalla regione Piemonte, storico derivato della tradizione vinicola di quei luoghi.

Il Sizzano nasce attraverso l'utilzzo di vitigni presenti nei comuni di Sizzano, Novara che danno origine ad un vino unico e inconfondibile: le uve Nebbiolo, Bonarda Novarese e Vespolina.

Colore e sapore del vino Sizzano

La degustazione di un vino pregiato si concretizza l'esame dei sensi; è dunque con gusto, vista e l'olfatto che emergono tutte le caratteristiche organolettiche tipiche di un vino di qualità.

Consegue dalla selezione degli uvaggi che lo compongono il vino Sizzano il colore rosso rubino con riflessi granato della DOC che delizia gli occhi. In bocca quello che emerge risulta essere un sapore sapido, armonico e asciutto, allo stesso modo all'olfatto il vino Sizzano si rivela delicato con sentori di violetta.

La gradazione del Sizzano risulta circa di 12 gradi mentre il corretto tempo di invecchiamento dopo il quale è consigliabile consumare il vino risulta di all'incirca 36 mesi.! Il corretto tempo di maturazione dopo il quale risulta consigliabile consumare il vino è di all'incirca 36 mesi mentre la gradazione del Sizzano risulta approssimativamente 12 gradi.

Come abbinare a tavola il Vino Sizzano

E' preferibile mettere in tavola il vino Sizzano ad una temperatura di servizio di circa 18-20 gradi con arrosti, cacciagione e selvaggina in quanto Frequentemente il segreto di una pietanza riuscita perfettamente risulta essere proprio la capacità di poterla servire con il vino pregiato più indicato.

Vino Strevi DOC

Il vino Strevi: vino bianco di qualità dalla regione Piemonte

Nella presente pagina del sito web andiamo ad esplicitare le proprietà principali del vino Strevi per venire incontro a coloro che sono amanti di vino bianco DOC della regione Piemonte, storico derivato della tradizione vinicola di quei luoghi.

Il Strevi viene realizzato con la vendemmia di viti presenti nelle zone di Strevi, Alessandria che si trasformano in un vino unico e inconfondibile: le uve Moscato Bianco.

Sensazioni del vino Strevi

L'atto di degustare un vino pregiato contempla l'analisi sensoriale; è quindi attraverso gusto, vista e l'olfatto che si possono apprezzare tutte quante le qualità naturali di un vino di qualità.

Consegue dalla qualità degli uvaggi che lo compongono il vino Strevi il colore giallo oro con eventuali riflessi ambrati proprio dellla DOC che delizia gli occhi. Assaporandolo quello che si evidenzia è un gusto dolce e armonico con predominanza di frutti maturi, mentre al naso il vino Strevi si rivela ampio.

Come abbinare a tavola il Vino Strevi

E' consigliabile mettere in tavola il vino Strevi ad una temperatura di più o meno 13-14 gradi assieme a dessert, pasticceria secca, formaggi stagionati in quanto sovente il segreto di una ricetta cucinata perfettamente è semplicemente l'abilità di saperla servire con il vino DOC maggiormente indicato.

Vino Valsusa DOC

Vino rosso proveniente dalla regione Piemonte: vino Valsusa

Per accontentare coloro che sono appassionati di vino rosso DOC della regione Piemonte nella presente pagina del sito internet andiamo ad elencare le caratteristiche salienti che contraddistingono il vino Valsusa, storico derivato della tradizione vinicola di quei luoghi.

E' con la vendemmia di uve Avan, Barbera, Dolcetto, Neretta che viene realizzato il Valsusa, vitigni presenti nei comuni di Val di Susa, Almese, Bussoleno, Chiomonte, Exilles, Susa da cui deriva un un vino caratteristico e inimitabile.

Vino Valsusa: caratteristiche organolettiche

E'attraverso gusto, vista e l'olfatto che vengono alla luce tutte quante le caratteristiche tipiche di un vino importante; è per questo che l'atto di degustare un vino DOC passa attraverso l'analisi sensoriale.

Deriva dalla selezione degli uvaggi utilizzati il vino Valsusa il colore rosso rubino talvolta con riflessi aranciati della DOC che appaga lo sguardo. All'olfatto il vino Valsusa si dimostra intenso e vinoso con evidenti aromi fruttati, allo stesso modo assaporandolo ci che emerge è un gusto acidulo, lievemente tannico con retrogusto di legno.

Il vino Valsusa a tavola

Sovente il trucco di una ricetta riuscita alla perfezione risulta essere semplicemente l'abilit di poterla servire con il vino pregiato più adatto motivo per cui è consigliabile servire il vino Valsusa ad una temperatura di circa 16-18 gradi assieme a piatti della tradizione piemontese, formaggi maturi.

Vino Verduno Pelaverga DOC

Vino rosso di qualit dalla regione Piemonte: vino Verduno Pelaverga

Non si pu non nominare il vino Verduno Pelaverga, vino rosso di ottima fattura e storicit, nel momento in cui ci si appresta a parlare di vini pregiati coltivati all'interno della regione Piemonte.

E' con la vendemmia di uve Pelaverga piccolo più altri vitigni a bacca rossa che prende vita il Verduno Pelaverga, viti allevate nelle zone di Verduno, Roddi d'Alba, La Morra, Cuneo che danno origine ad un vino unico e inimitabile.

Colore e sapore del vino Verduno Pelaverga

E'attraverso vista, olfatto e il gusto che si possono apprezzare tutte quante le caratteristiche tipiche di un vino pregiato; infatti l'atto di degustare un vino pregiato contempla l'esame dei sensi.

Deriva dalla selezione degli uvaggi che lo compongono il vino Verduno Pelaverga il colore rosso rubino con riflessi cerasuoli o violetti proprio dellla DOC che appaga lo sguardo. Assaporandolo ci che si evidenzia risulta essere un gusto secco, fresco e vellutato, allo stesso modo al naso il vino Verduno Pelaverga appare fruttato, fragrante e speziato.

Con che cosa si abbina il vino Verduno Pelaverga

E' preferibile mettere in tavola il vino Verduno Pelaverga ad una temperatura di circa 16-18 gradi assieme a piatti regionali piemontesi in quanto Frequentemente il segreto di una portata riuscita perfettamente risulta essere semplicemente la capacit di poterla servire con il vino DOC maggiormente indicato.