FRITTURA DI CALAMARI E GAMBERI

Pubblicato il da Giovanni (detto....Giò)

La frittura di calamari e gamberi è un classico della cucina in generale, ma della cucina siciliana in particolare. La classica voce “frittura del golfo” che spesso troviamo nei menù dei ristoranti.

Ingredienti
1 kg fra calamari e gamberi
Farina di grano duro
Olio di arachidi per friggere
Sale
Limone (per chi lo gradisce)

  

 

 

Procedimento:

 

 

Pulire e tagliare ad anelli i calamari, sciacquarli e farli sgocciolare bene in un colapasta. Pulire i gamberi da eventuali corpi estranei, come fili di alghe o altro. Intanto in un tegame o in una grossa padella (ancora meglio una friggitrice) versare olio abbondante e portare ad una temperatura di circa 180°.  Infarinare calamari e gamberi nella farina di grano duro, avendo cura di scuoterli bene in maniera che la farina superflua scivoli via (la farina non deve essere eccessiva). A questo punto friggere, nell’olio profondo, prima i calamari e dopo i gamberi che devono semplicemente dorarsi (i tempi di friggitura devono essere veloci perché il calamaro cuocendo troppo potrebbe perdere la sua morbidezza mentre il gambero essiccandosi perderebbe il suo caratteristico sapore). Una volta pronti depositarli su carta assorbente da cucina e servire spolverando con un pizzico di sale. C’è chi preferisce sgocciolare sopra la frittura qualche goccia di limone, è soltanto questione di gusti personali.

  

  

 

 

 Vino consigliato: Falanghina del Sannio (BN) Campania.

 

 

4

 

 

 

 Buon appetito!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con tag Fritture

Commenta il post